© 2023 by Feed The World. Proudly created with Wix.com

​​Call us:

338.2007190

366.7207772

Associazione Occhiblu onlus

via Antonio Pigafetta 28 - 90123 Palermo

 

Cristiana Matano

Cristiana Matano è nata a Napoli il 27 settembre 1969 e si è spenta a Palermo l’8 luglio 2015, a soli 45 anni. Ha conseguito la Laurea in Materie Letterarie presso l’Università degli Studi di Salerno nell’anno accademico 1991/92, discutendo la tesi “Girolamo Ardizzone, letterato e giornalista, fondatore del Giornale di Sicilia nel 1860”, relatore il prof. Sebastiano Martelli. Ha iniziato la carriera giornalistica nelle emittenti televisive di Salerno, dove viveva, quindi ha cominciato la sua collaborazione con il Giornale di Napoli e con il Giornale di Sicilia, come corrispondente dalla Campania, scrivendo di cultura, spettacoli e sport. Successivamente si è trasferita a Palermo, dove ha sposato nel 1990 il collega Filippo Mulè, redattore del Giornale di Sicilia. Nel 1994 è diventata mamma di Marta (oggi studentessa universitaria a Milano in Scienze dei Beni Culturali) , nel 1996 ha superato l’esame di abilitazione ed è stata iscritta nell’albo dei giornalisti professionisti, quindi - dopo una breve collaborazione - è stata assunta a tempo indeterminato dall’agenzia di stampa nazionale Italpress.

Inviata al Festival di Sanremo, alle Olimpiadi di Sydney 2000 (ma rinunciò alla vigilia per non perdersi l’emozione del primo giorno di scuola di Marta) e a tante altre manifestazioni, si è occupata a lungo di costume, cronaca e sport. E’ stata anche addetto stampa del Settore Giovanile e Scolastico della Federcalcio regionale, dei Mondiali di ciclismo che si sono svolti in Sicilia nel 1994, nonché presidente dell’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana) di Palermo. Lasciata l’Italpress per motivi familiari, ha scritto per La Repubblica, diretto la rivista nazionale di atletica leggera “Corse su strada” ed è tornata a collaborare con il Giornale di Sicilia e con le due emittenti collegate al gruppo, RGS (Radio Giornale di Sicilia) e TGS (Telegiornale di Sicilia) dove si è occupata di cronaca, sport e politica, spesso inviata anche per le consultazioni elettorali. A TGS è stata per brevi periodi pure redattore a tempo, ma soprattutto volto apprezzato del telegiornale. Negli ultimi anni aveva collaborato con Globalist, la prima syndication di siti e giornalisti indipendenti con sede a Milano, ed aveva anche realizzato uno dei suoi sogni: un sito di informazione su Lampedusa, l’isola che amava più di ogni altra cosa e dove oggi riposa, coronando l’ultimo dei suoi desideri, dopo essere stata stroncata da una malattia che non le ha lasciato scampo, ma contro la quale aveva lottato con coraggio e tenacia.